LA STORIA

L’esistenza della Banda Cittadina di Tricesimo è attestata con certezza a partire dal 1833, quando era una banda militare diretta da un sergente austriaco. Questa data la colloca seconda per anzianità nella nostra regione. Dal 1900 al 1915 la banda passò alle dirette dipendenze della Società Operaia e sotto la direzione del maestro Pignoni. Nell’immediato dopoguerra‚ nel 1919‚ il maestro Angelo Bertoli ricostruì la banda ed i suo repertorio con proprie composizioni ed arrangiamenti. Dal 1965 al 1976 la direzione della banda è stata assunta dal maestro Ulisse Ottorogo. L’incarico è poi passato‚ dal 1977‚ al maestro Marco Maiero che ha adottato nuovi strumenti (batteria‚ chitarra‚ basso elettrico) e si è occupato personalmente del conseguente rinnovamento ed ampliamento del repertorio. Lo stesso si deve dire del maestro Fabio Canciani che‚ per tredici anni‚ ha diretto il complesso fino alla fine del 1996‚ di Aldo Martinuzzi (fino al 2008), Andrea Comoretto (2014) , Dario Braidottie dell’attuale maestro Nicola Zampis. Gli arrangiamenti proposti trovano sempre crescente favore tra il pubblico‚ come dimostrano i numerosi concerti in regione‚ in Veneto‚ Austria‚ Croazia e Repubblica Ceca. La Banda Cittadina ha inoltre inciso una cassetta con i propri arrangiamenti di musica leggera‚ una raccolta dei brani del maestro Bertoli ed un cd con gli arrangiamenti di Marco Maiero‚ Fabio Canciani e Aldo Martinuzzi.

foto-storica

L’ASSOCIAZIONE “BANDA CITTADINA TRICESIMO”

L’associazione (no profit) “Banda Cittadina Tricesimo” ha sede a Tricesimo‚ una cittadina inserita nella fascia morenica del Friuli Venezia Giulia‚ a circa 10 km a nord di Udine. Svolge la sua attività principalmente nell’ambito del comune di Tricesimo e di quelli della provincia‚ in occasione di manifestazioni civili e religiose‚ feste di piazza‚ concerti‚ raduni bandistici‚ ecc. La Banda ha potuto esprimersi in molte occasioni anche in altre regioni e all’estero (Veneto‚ Trentino‚ Emilia Romagna‚ Toscana‚ Austria‚ Croazia‚ Rep. Ceca‚ ecc.) grazie alla sua versatilità in termini di repertorio e coreografie. A seconda del tipo di manifestazione a cui partecipiamo‚ può presentarsi in divisa ufficiale‚ concertistica‚ natalizia‚ informale o in maschera (navigando in queste pagine potete vederci nelle varie formazioni).

Nella sua versatilità‚ la nostra associazione intende mantenere vivo il repertorio tradizionale bandisticoe folkloristico locale‚ oltre a proporre brani di musica leggera‚ jazz‚ funky‚ colonne sonore‚ revival‚ latino americano‚ ecc. La particolarità del nostro repertorio è che la maggior parte dei brani è stata scritta o arrangiata dai maestri che si sono succeduti alla direzione del gruppo. In particolare va ricordato il maestro Angelo Bertoli che‚ durante la sua direzione dal 1919 al 1965‚ rinnovò il repertorio arrangiando i brani della tradizione popolare friulana‚ realizzando una raccolta di proprietà esclusiva della Banda Cittadina di Tricesimo.

Questa tradizione è stata mantenuta dai suoi successori che‚ mantenendosi al passo coi tempi‚ hanno introdotto strumenti non propriamente bandistici (batteria‚ chitarra e basso elettrici‚ tastiere): in questo esperimento siamo stati tra i primi nella zona. Il maestro che per primo ha voluto “rischiare” in questa direzione è stato Marco Maiero nel 1977‚ seguito poi da Fabio Canciani‚ Aldo Martinuzzi, Andrea Comoretto, Dario Braidotti e dell’attuale maestro Nicola Zampis.

Le novità scritte durante l’anno vengono presentate nel più importante concerto che la Banda esegue a Tricesimo: la serata di S. Cecilia, l’ultimo sabato del mese di novembre. Durante questa serata viene ospitato un altro gruppo con il quale si impostano scambi musicali e culturali. L’attuale organico conta circa trentacinque elementi prevalentemente giovani che danno alle loro esecuzioni il brio della loro età e lo stile della loro cultura.

foto-storica2foto-carnevale

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •